Agopuntura e Omepatia: come funziona

Infiammazione e agopuntura

L' infiammazione è una delle indicazioni dell' agopuntura insieme alla terapia del dolore, peraltro senza effetti indesiderati. L' infiammazione è un meccanismo di difesa aspecifico, che costituisce una risposta biologica tesa a garantire la sopravvivenza. Tale infiammazione è scatenata dal sistema nervoso centrale per mantenere l'omeostasi. Alla infiammazione come reazione comandata dal sistema nervoso, contribuiscono agenti fisici, chimici e infettanti, che collaborano alla realizzazione del processo. Nell' nfiammazione avviene una sequenza dinamica di fenomeni con caratteristiche relativamente costanti che si manifestano con un’intensa reazione vascolare. L' infiammazione è modulata e controllata da sostanze endogene ovvero i mediatori biochimici della flogosi. L' infiammazione è tesa a distruggere, ridurre e confinare l'agente endogeno o esogeno lesivo, ma allo stesso tempo mette in moto una serie di meccanismi che favoriscono la riparazione o la sostituzione del tessuto danneggiato. La necessità di modulare il danno prodotto dall' infiammazione appare pertanto evidente con tale finalità terapeutica entra in gioco l' agopuntura o l' agopuntura omeopatica. La seduta di agopuntura induce effetti analgesici, miorilassanti, immunomodulanti e anche antinfiammatori orientati dal protocollo di punti di agopuntura utilizzati verso funzioni e settori loro pertinenti.

La tecnica dell' agopuntura è quindi fondamentale nei casi d’ infiammazione locale o sistemica come una delle strategie atte ad abbassarla progressivamente, al fine di ridurre l'incidenza, o quantomeno l'intensità della sintomatologia. Perché l' agopuntura sia pienamente efficiente, è opportuna integrazione nutrizionale di acqua e dei sistemi tampone necessari a contrastare la disidratazione e l’acidosi tipicamente associate all' infiammazione. La riduzione nel livello di infiammazione tramite l' agopuntura è promossa attraverso la riattivazione della risposta immunoendocrina sistemica del paziente. L'  agopuntura si applica su agopunti localizzati su strade di matrice extracellulare denominati meridiani. Clinicamente, i segni cardini dell' infiammazione sono arrossamento, tumefazione, calore, dolore e alterazione funzionale. L' infiammazione è classificata secondo un criterio temporale in infiammazione acuta e infiammazione cronica. L' agopuntura è indicata in tutte le infiammazioni, ma con tecniche e frequenza di stimolazione diversa. Nell’ infiammazione acuta l' agopuntore preferirà stimolare  i punti di agopuntura simmetrici controlaterali rispetto alla localizzazione del sito infiammato. In questo caso si sfrutta l’evidenza che le derivazioni nervose crociano a livello neurologico più alto. Di fatto possiamo affermare che il lato sano del paziente se stimolato opportunamente è in grado di favorire il lato malato. La frequenza del trattamento   cone agopuntura è alta, in caso di dolore acuto ripetuta a cortissimi intervalli. In caso d’ infiammazione cronica la stimolazione con agopuntura è simmetrica e bilaterale. Le sedute sono settimanali o bisettimanali. La loro durata è di circa venti minuti.

Il trattamento con l' agopuntura dell’ infiammazione è importante non solo per l'analgesia ma sopratutto per la riduzione o l'eliminazione delle recidive. L' infiammazione, infatti, può evidenziare una progressione lenta ma recidivante. Ogni volta che il paziente ha una remissione clinica, pensa di non aver più il problema fino alla prossima fase infiammatoria. Questo particolare andamento temporale tende a produrre un comportamento del paziente omissivo di terapia. L' infiammazione merita invece di essere trattata in modo da non produrre mai recidive. A tal scopo è necessario un monitoraggio strumentale scansionato nel tempo. Il pregio del trattamento con agopuntura risiede proprio nel fornire uno strumento valido di prevenzione delle recidive oltre che certamente per cura delle singole fasi infiammatorie acute. I cicli di agopuntura sono particolarmente significativi nei cambi di stagione. In queste circostanze si osserva, infatti, una maggiore predisposizione verso la riattivazione di focolai d’ infiammazione. la tecnica dell' agopuntura particolarmente efficace per l' infiammazione è l' agopuntura omeopatica. In questo caso s’infiltrano rimedi di omeopatia idonei al trattamento su punti di agopuntura altrettanto indicati sfruttando una fruttuosa sinergia delle due forme di terapia. Se praticata da un medico esperto, l’ agopuntura non si contrappone ne sostituisce le linee guida della medicina convenzionale, ma è perfettamente con esse integrabile.

Dott. Fabio Elvio Farello, Agopuntura a Roma

Terapia dell' infiammazione con agopuntura

Cerca nel sito!

Twitter


I Libri del Dott. Fabio Farello