Banner
Share

Emicrania e omeopatia : rimedi utili al trattamento

Nell' emicrania i rimedi di omeopatia sono utili per il trattamento per l' alterazione della risposta infiammatoria e neurovegetativa secondaria a stress. L’ emicrania appartiene alle cefalee ed è caratterizzata da dolore unilaterale del capo, generalmente pulsante e d’intensità tale da impedire la normale attività quotidiana. Le cause dell' emicrania non sono state chiaramente definite, ma sono discusse implicazioni genetiche, vascolari, psicologiche, tossiche e neurologiche. I sintomi e la loro durata variano considerevolmente da paziente a paziente. L' emicrania non possiede relazione specifica con l'alterazione funzionale e morfologica di un tessuto biologico, tuttavia è possibile distinguere due tipi di emicrania in base alla clinica: l' emicrania con aura e l' emicrania senz'aura. L'aura precede generalmente il dolore e comporta una distorsione nella vista, con flash luminosi che si allargano diffondendosi. La presenza di scotomi scintillanti può perciò portare a quadri di deficit visivo. L'aura dipende da un coinvolgimento della corteccia visiva, situata nel lobo occipitale del SNC. Durante l'aura oltre alle alterazioni della funzione visiva possono comparire anche disturbi a carico dell’apparato digerente come vomito o nausea. Statisticamente l' emicrania è una patologia in crescita, appare più frequente nel sesso femminile e tende ad aumentare in fasce di età sempre più giovani.

L' emicrania è molto più di un forte dolore alla testa, ma rappresenta una sintomatologia culminante di svariate condizioni aggravanti. Essa è caratterizzata da una serie di attacchi di dolore che insorgono, si acuiscono e successivamente scemano invalidando in modo considerevole la vita del paziente. Le caratteristiche dell'attacco di emicrania sono molto diverse da paziente a paziente e modificabili nel corso del tempo. Un’implicazione di natura emozionale è osservabile in molti pazienti. Il campo emozionale più frequentemente implicato è l' ipocollera. Questa tipologia di paziente non può decidere e tende a ritirarsi dall'impatto conflittuale con le difficoltà. Anche la lateralità espressa dall' emicrania può essere correlabile con la tipologia conflittuale del paziente. Sebbene le cause dell' emicrania non siano perfettamente indagate, l'atteggiamento dei ricercatori propende per una genesi multifattoriale. Si osserva come alcuni eventi contribuiscono in modo significativo all'insorgenza di emicrania:

  • Allergie
  • Stimolazione intensa, ( luce rumori, odori, suoni ecc.)
  • Stress fisico
  • Stress emozionale
  • Deficit di riposo
  • Tabagismo
  • Assunzione di tossici nell'alimentazione
  • Assunzione di stimolanti
  • Alcol
  • Farmaci
  • Intolleranza alimentari
  • Esposizione a campi magnetici
  • Infiammazioni croniche
  • Alterazioni metaboliche ed endocrine

La diagnosi dell' emicrania è clinica, anche se si ricorre a diagnostica strumentale sopratutto per escludere o includere eventi concausanti. Il trattamento convenzionale è sintomatico e comprende generalmente farmaci analgesici, vasocostrittori e antiemetici. Un trattamento sintomatico dovrebbe iniziare dopo esclusione dei fattori scatenanti l'attacco. Il trattamento con farmacicomprende talvolta anche i betabloccanti, gli antagonisti del calcio e per la componente emozionale gli antidepressivi.

L' esigenza di una terapia del dolore priva di effetti collaterali è diffusa e all' omeopatia riceve questa richiesta molto frequentemente. L' omeopatia ha nel dolore un’applicazione importante, ma ben diversa da quella svolta da un analgesico farmacologico. I rimedi di omeopatia infatti sono costituiti da microdosi e stimolano l'organismo che li ricevono verso una migliore omeostasi delle sue funzioni. Per la riduzione della trasmissione di segnali del dolore  l' omeopatia è associata all' agopuntura. L’iniezione del rimedio di omeopatia in formulazione iniettabile sul punto di agopuntura implementa infatti i risultati dell' omeopatia semplice.  Secondo  tale tecnica i rimedi di omeopatia non sono assorbiti dalla mucosa orale, ma  sono  invece iniettati su zonidi cutanei particolarmente indicati per l' emicrania  e descritti dall' agopuntura. L' omeopatia iniettata su punti di agopuntura aggiunge provvede a una maggiore efficienza e incisività nel trattamento dell' emicrania.

Non di meno l' omeopatia può molto per il paziente affetto da emicrania anche al fine della sua prevenzione. Un trattamento con omeopatia è teso a migliorare lo stato generale e attenuare le concause dalle quali origina infatti il dolore. Il trattamento con omeopatia può diminuire la probabilità di episodi clinici caratterizzati da dolore. L' omeopatia svolge pertanto un ruolo significativo ma complementare in una strategia multidisciplinare idonea al trattamento della emicrania. I rimedi di omeopatia  non  sono mai indicati esclusivamente per l' emicrania. Per agire efficacemente l' omeopatia deve necessariamente considerare la totalità dei sintomi espressi dal malato e la sua personalità. Rimedi di omeopatia orientati esclusivamente verso una unica malattia sarebbero inefficaci oltre che contrari al metodo. La scelta di quale  tra i molti rimedi di omeopatia, quando e a quali dosi sia indicato nel trattamento del singolo paziente, deve essere riservata a un medico omeopatico. Si tratta di un’indagine complessa che procede dai segni fisici verso la percezione unica che il paziente ha degli stessi. Il malato è, infatti, un insieme corporale e coscienziale. L' omeopata si avvale per questo lavoro di ricerca sul malato di uno strumento denominato repertorio di  omeopatia. Una volta il repertorio era un grande libro adagiato su un leggio e riposto sulla scrivania del medico omeopata. Oggi si tratta di un data base presente nel suo computer e consultato costantemente durante la visita. Il repertorio è lo strumento per individuare il più simile al paziente tra tutti i rimedi possibili ovvero il simillimum. Tramite la materia medica e il repertorio il medico indaga anche oltre gli aspetti fisici della malattia, includendo i campi emozionali espressi e i conflitti biologici patiti.

Un altro presidio naturale da considerare nel trattamento dell' emicrania è la nutrizione clinica. L’alimentazione comune praticata da soggetti con  episodi di dolore acuto è spesso una sequenza alimentare iperacida e caratterizzata da eccessi di zuccheri raffinati. Inoltre l'ordine circadiano degli alimenti introdotti contrasta non di rado con la fisiologia. Questa condizione favorisce tramite le retroazione ormonali coinvolte un decorso  non conclusivo delle infiammazioni. La correzione della dieta con sequenze nutrizionali calibrate anche per l' equilibrio acido base favorisce  il trattamento dell' emicrania. 

Il trattamento dell' emicrania con rimedi di omeopatia non si contrappone ne sostituisce le linee guida della medicina convenzionale. Al contrario l' omeopatia stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Omeopatia a Roma

Emicrania e omeopatia : rimedi utili al trattamento

Share

Cerca nel Sito

  • Agopuntura Blog
  • Omeopatia Blog
  • Fitoterapia Blog
  • Medicina Biologica Blog
  • Nutrizione Clinica Blog
  • Omotossicologia Blog
  • Nutrizione Clinica Portale
  • Alimentazione Blog
  • Dieta Blog
  • Mesoterapia Omeopatica
  • Mesoterapia Omotossicologica

Facebook

View Fabio Elvio Farello's profile on LinkedIn

I Libri del Dott. Fabio Farello

Banner

Twitter